Banner
Trasferimento tecnologico

Trasferimento tecnologico alle imprese
Tutte le ricerche effettuate sono state condotte in stretta sinergia tra ricercatori accademici, tecnologi industriali ed operatori del distretto e godono pertanto di un levato grado di traslazionalità. Il trasferimento tecnologico appare molto rapido anche se le valutazioni di tipo sanitario alla base delle progettazioni calzaturiere sono talora di difficile interpretazione da parte degli operatori industriali. Tali valutazioni sono peraltro indispensabili in presenza di un progetto che si pone la finalità di produrre un prodotto salutistico e con un impatto sulla salute. La trasferibilità alle aziende viene operata quotidianamente da un team di bio-ingegneri che presenta competenze sia in ambito sanitario che nel settore ingegneristico. Lo sviluppo di brevetti e di marchi registrati, appare un ulteriore elemento importante nel processo di trasferimento tecnologico generato dal progetto. E’attualmente in fase di studio la possibilità di far emergere dal progetto uno spin off specificamente votato alt trasferimento tecnologico nel settore calzaturiero.
La creazione del Laboratorio Anatomia della Scarpa appare comunque già in grado di operare efficacemente in questo senso rappresentando un punto di riferimento di facile individuazione e di elevata professionalità. Tale laboratorio si colloca come possibile centro di eccellenza da proporre all’intero sistema calzaturiero veneto, nazionale ed internazionale.

 

Tra le note caratterizzanti il progetto va segnalata la sua forte tendenza a strutturare dei gruppi di lavoro la cui azione fosse duratura e non si esaurisse nella durata del progetto stesso. Infatti le aziende del settore calzaturiero necessitano di partner competenti ed affidabili sul lungo periodo e che siano in grado di sostenerne lo sforzo innovativo in modo non episodico. Da questo sforzo è nato nel corso del progetto, il Laboratorio Anatomia della Calzatura nell’ambito del quale operano i ricercatori universitari sostenuti dal Distretto della calzatura che ne identifica gli obbiettivi e ne guida le strategie. La creazione di tale laboratorio, ha avuto un notevole risalto nella stampa ed ha mantenuto elevato l’interesse dell’opinione pubblica sui prodotti calzaturieri veneti. La presenza di tale laboratorio e la grande massa di tecnologie messe a punto, alcune delle quali di assoluto rilievo nel panorama internazionale per il loro grado di originalità, garantiscono per il futuro un elevato grado di trasferimento tecnologico alle aziende operanti nel settore calzaturiero e nei settori affini.