Banner
INTERVENTI A FAVORE DI RETI DI IMPRESE OPERANTI NELLA REGIONE VENETO

Il bando "a sportello" assegna risorse per il finanziamento di interventi presentati dalle aggregazioni di imprese operanti nel territorio della Regione Veneto. I progetti devono favorire, tramite l'aggregazione, la competitività sul mercato delle imprese razionalizzando i costi, unendo le capacità , favorendo lo scambio di conoscenze e competenze, funzionali alla ricerca e all'innovazione, sia di prodotto che di processo, nonché l'internazionalizzazione, lo sviluppo sostenibile e la salvaguardia ambientale.

 

Scadenza del Bando:      30/10/2014

Beneficiari:  Almeno 3 imprese (PMI) autonome Tutte le imprese operanti nella rete devono possedere i seguenti codici ISTAT ATECO 2007: • C “Attività manifatturiere”, • E “Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento” con esclusione dei codici 36 e 37, • F “Costruzioni” per il solo codice 43, • J “Servizi di informazione e comunicazione” per i soli codici 61 e 62 con esclusione del codice 61.9. All’aggregazione di almeno 3 imprese è consentita l’aggiunta di una sola impresa operante nel settore M “Attività professionali, scientifiche, e tecniche per i codici 70,71 e 73 ad esclusione dei codici 70.1, 70.22.09, 71.12.30, 71.12.50,71.2, 73.12,73,2. Le imprese devono: -essere aderenti ad un contratto di rete oppure -sottoscrivere un atto di associazione d’impresa, anche temporanea (ATI) o -essere riunite in consorzio con attività esterna, società consortile, società cooperativa.

 

Tipologie Spese:

a) personale nel limite massimo di 50.000 euro oppure elevato al 50% della spesa ammissibile per progetti superiori a euro 100.000;
b) beni strumentali (equipment);
c) servizi esterni (consulenze, collaborazioni);
d) partecipazioni a manifestazioni fieristiche di rilievo internazionale;
 e) spese generali (es. certificazione del revisore legale) nella misura massima del 15% della spesa ammissibile.

 

Tipo di Agevolazione:    50% della spesa ammessa compresa tra euro 30.000,00 ed euro 300.000,00. Il contributo massimo concedibile è di €150.000,00. Le spese sono ammissibili con decorrenza dalla data di presentazione della domanda.

 

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

 

Fabio Cabianca (Tel. 045 8902622, e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )

Cristian Fiorio (Tel. 045 8902622, Mob: 346 3514070, E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )